Il percorso

Il percorso

Vi presentiamo, di seguito, il percorso attraverso il quale i vostri figli saranno seguiti : esso è frutto dell’esperienza maturata da parte dell’Istituto nell’accompagnare nella vita in collegio generazioni di ragazze e ragazzi e del costante e prezioso confronto con le famiglie incontrate.

  • Quando al lunedì mattina vostro figlio/a rimane a casa preghiamo di avvisare: fra l’Istituto e la famiglia deve intercorrere una comunicazione sempre chiara.
  • È bene usare correttamente l’indirizzo mail dedicato al collegio ISG.COLLEGIO@GMAIL.COM. Tramite questo indirizzo potrete comunicare tutte le assenze, uscite e tutto ciò che riguarda la vita dei vostri figli all’interno della nostra struttura.
  • L’uscita serale delle minori con i genitori o parenti, come sempre, viene concordata volta per volta prestando attenzione al non sovrapporre questa ad iniziative in corso all’interno.
  • L’uscita serale per la visione di un film di particolare interesse o il festeggiamento di compleanni vengono valutate dall’assistente volta per volta (sempre con permesso).

Per ovvie ragioni di sicurezza per prendere la ragazza/o dall’Istituto è bene annunciarsi in portineria: il ragazzo/a verrà chiamato/a e scenderà. Occorre sempre sapere con chi sono i ragazzi quando sono affidati all’Istituto. Per le famiglie questo rappresenta una tranquillità in più.

  • A ciascuna ragazzo/a (di qualunque età) chiediamo decoro nell’abbigliamento: esso sia adeguato alla Struttura, alle sue finalità e alla scuola.
  • Le uscite pomeridiane sono previste dalle ore 18.00 alle ore 19.10. La prima superiore non avrà la facoltà di uscire ogni giorno ma soltanto in alcuni pomeriggi concordati sulla base del comportamento e del rendimento scolastico. I giovani sono ad Aosta per conquistare un diploma: le numerose bocciature del passato hanno stimolato a rivedere gli orari, le numerose promozioni a pieni voti hanno confermato che si è imboccata la strada giusta.
  • Il cammino è personale, i voti sono personali, il comportamento sarà valutato sulla base della singola persona e avrà carattere temporale. Le educatrici sono sempre presenti e sono in grado di dire se il ragazzo/a ha studiato o no durante il pomeriggio. Non sia letto come un castigo ma come un’opportunità di crescita in un’epoca di grandi abbandoni scolastici soprattutto nei primi due anni della scuola superiore.