Il Percorso

Vi presentiamo, di seguito, il percorso attraverso il quale i vostri figli saranno seguìti : esso è frutto dell’esperienza maturata da parte dell’Istituto nell’accompagnare nello studio molte generazioni di ragazzi/e e del costante e prezioso confronto con le famiglie incontrate.
Nella nostra Casa tutte le giornate dei ragazzi sono cadenzate da un ritmo pensato per conciliare le diverse esigenze dell’età adolescenziale.

 

Un gruppo in cammino (ore 13:20)

Per tutto l’anno scolastico i ragazzi sono accolti nel cortile interno dall’Istituzione Scolastica “Luigi Einaudi” da due educatrici del doposcuola che li accompagneranno all’Istituto San Giuseppe. Il martedì, giorno di rientro pomeridiano, i ragazzi saranno nuovamente accompagnati a scuola dalle educatrici al termine del pranzo presso la mensa dell’Istituto. Al termine delle lezioni pomeridiane (ore 16:00) i ragazzi verranno nuovamente riaccompagnati in Istituto.
Questo ulteriore servizio viene pensato come attenzione volta alla tranquillità della famiglia nella sicurezza che il/la proprio figlio/a è assistito/a nel tratto di strada che separa la scuola dall’Istituto.
È bene che i ragazzi che, per vari motivi, non usufruissero del servizio mensa o non rientrassero in Istituto al termine delle lezioni pomeridiane del martedì, giustifichino, alle educatrici di riferimento, l’assenza utilizzando l’apposito modulo (disponibile anche dal sito internet nella sezione modulistica) (mettere link alla sezione modulistica).

 

Tutti a tavola e… Buon appetito! (ore 13:30/14:00)

Il pranzo costituisce un momento previlegiato da un punto di vista educativo; diventa un’occasione speciale per vivere la convivialità in un clima distensivo e di fraternità. Il pasto, preparato con cura dal personale della cucina, servito con attenzione e abbondanza dalle suore, è bene che venga consumato con gusto e senza distrazioni. Va da sé che caramelle mangiate alle soglie del pasto e cellulari utilizzati a tavola mal si conciliano con lo spirito del pranzo.
Per rispetto al personale della casa che, con dovizia di particolari si occupa di organizzare il momento della mensa, è bene che i ragazzi consumino tutto senza sprechi, non danneggino le stoviglie, comportandosi in modo consono.
Eventuali allergie o intolleranze devono essere indicate nell’apposito modulo allegato al modulo di iscrizione dei ragazzi e potranno essere prese in considerazione soltanto dietro presentazione di certificato rilasciato dall’allergologo o medico curante (non naturopata).
I posti a tavola vengono scelti dai ragazzi all’inizio dell’anno scolastico. Eventuali variazioni in corso d’anno potranno essere decise dalle assistenti della mensa per mantenere il clima sereno di cui sopra.

 

Mettiamoci in gioco (14:10/14:50 )

Questo spazio è dedicato ad attività che possono aiutare i ragazzi a rilassarsi e distrarsi dopo un’intensa mattinata trascorsa sui banchi di scuola.
Le attività proposte riguarderanno la sfera ludico – sportiva- laboratoriale – manuale, nonché culturale, umana, spirituale e educativa e sono di volta concepite per accompagnare i ragazzi in un percorso di socializzazione e alla scoperta della propria vocazione personale.
Prima di entrare in studio (14:50 / 15:00), vista l’importanza e la necessità che i ragazzi
imparino a tutelare la propria salute, viene data loro la possibilità di dedicarsi alla propria igiene dentale e alla cura della propria persona. A tal proposito è bene che ogni ragazzo/a sia munito/a di asciugamano, spazzolino e dentifricio ed eventualmente di un cambio qualora si ritenesse necessario cambiarsi dopo l’attività fisica.
Si richiede altresì di avere a diposizione in spogliatoio di un paio di ciabatte o scarpe da ginnastica pulite come forma di rispetto nei confronti del personale che quotidianamente provvede alla pulizia degli spazi comuni e soprattutto per rendere il più confortevole possibile la permanenza in studio.

Tutti al lavoro (15/16.30 – 16:50/18)

Da sempre tra le priorità dell’Istituto vi è l’accompagnamento e lo stimolo costante nello studio, che, benché non possa essere comprensibilmente individualizzato, garantisce comunque momenti di verifica, interrogazione personalizzata e di spiegazione.
I genitori e i ragazzi hanno la sicurezza di trovare persone attente all’aspetto della relazione umana, disposte a condurre i giovani nel faticoso cammino dell’apprendimento e della crescita in evoluzione e formazione continua per rispondere sempre meglio alle diverse emergenze educative.
Durante le ore di studio, per mantenere un clima sereno, disteso e conciliante la concentrazione, ai ragazzi viene chiesto di consegnare il proprio cellulare e di mantenere un comportamento consono.
In caso di comunicazioni urgenti famiglia – ragazzo/a o viceversa è a disposizione il personale della portineria che riceverà le eventuali telefonate e provvederà ad informare, tramite linea interna, l’educatrice del ragazzo/a.
Ai ragazzi sarà riconsegnato il cellulare nei seguenti orari:

dalle 14:15 alle 14:50 e dalle 16:30 alle 16:50

e pertanto entro tali fasce orarie sarà possibile comunicare direttamente con loro.
Viene data la facoltà di lasciare i libri scolastici in Istituto, dove potranno essere sistemati negli appositi casellari predisposti all’interno dei singoli studi, per ottimizzare l’organizzazione delle attività di studio. Qualora si faccia una scelta diversa i ragazzi, in modo autonomo e responsabile, dovranno comunque essere provvisti del materiale utile allo svolgimento dei compiti.

 

Manteniamoci in contatto!

Il servizio di doposcuola e, di conseguenza, anche il tempo a disposizione per svolgere i compiti termina alle ore 18:00.
Dalle ore 18:00 alle ore 18:30 tre educatrici rimarranno in studio a disposizione per eventuali colloqui con i genitori.
Le educatrici, su richiesta, si renderanno disponibili per eventuali colloqui con le famiglie, anche tutti i martedì dalle 14:30 alle 16:00.
Questi spazi risultano essere fondamentali poiché si crede fortemente nel dialogo e nell’alleanza tra famiglie e agenzie educative, quale veicolo privilegiato per collaborare alla crescita costruttiva dei ragazzi.

 

Permessi e modalità di uscita

Vivendo in un periodo di crisi e d’instabilità sociale, in cui ogni spreco appare moralmente deprecabile e in cui una puntuale tutela della sicurezza dei minori è fondamentale, è evidente la necessità di richiedere un permesso scritto (a questo scopo vi verrà consegnato un apposito modulo (disponibile anche dal sito internet nella sezione modulistica) (mettere link alla sezione modulistica) che sarà sufficiente compilare nelle parti che faranno, mano a mano, al caso vostro) o via fax ( 0165/234127) o vie e-mail (isg.aosta@gmail.com) nei seguenti casi:

1. esonero dal pranzo presso la mensa dell’Istituto San Giuseppe (anche nel caso del martedì, giorno del rientro pomeridiano). In questo caso, per motivi, strettamente organizzativi del personale della cucina, si è invitati a comunicare l’assenza telefonando entro le 11:00 alla portineria dell’Istituto;
2. mancato rientro in Istituto il martedì pomeriggio, dopo l’uscita da scuola alle ore 16:00;
3. uscita anticipata dal doposcuola sia per motivi scolastici, si extra scolastici, sia nel caso in cui l’alunno esca da solo, sia nel caso in cui venga accompagnato da persone delegate.

Va da sé che per motivi legislativi non verranno accettati permessi telefonici in quanto non conformi alle prescrizioni vigenti.
Sempre fedeli all’ ideale di creare un ambiente di studio proficuo, ma soprattutto sereno, si chiede che i ragazzi non escano dall’Istituto nelle seguenti fasce orarie:

dalle 15:00 alle 16:30 e dalle 17:00 alle 18:00

Nei casi in cui per vari motivi, i ragazzi fossero impossibilitati a rispettare tali orari è necessario che siano provvisti di giustificazione scritta per l’uscita, come specificato sopra. Se i ragazzi lasceranno, invece, l’Istituto accompagnati è necessario che il genitore, che viene a prenderli, si rivolga alla portineria la quale provvederà ad avvisare i ragazzi.
In quest’ultimo caso i ragazzi non potranno in alcun modo abbandonare lo studio, finché il genitore non sarà fisicamente presente nell’atrio dell’Istituto.

Osservando queste piccole norme, ognuno potrà contribuire attivamente a mantenere l’ambiente in un sereno clima familiare.